Presentazione ufficiale del DJI Spark

Spark Italia
Spark Italia

Mentre il Mavic Pro conosce il successo sul mercato dei droni amatoriali, DJI continua a innovare e ha appena presentato il suo nuovo drone, il DJI Spark. Si tratta del primo mini drone di questo produttore, che si rivolge agli amanti delle emozioni forti proponendo un modello facilissimo da trasportare e altrettanto semplice da usare.

Si tratta di una scelta coraggiosa da parte di DJI che, proponendo un drone ancora più piccolo, si rivolge a un nuovo segmento di potenziali acquirenti. Il prezzo (€ 599) è molto più abbordabile dei suoi predecessori e lo Spark potrebbe decisamente incontrare il favore del pubblico. Sul nostro sito troverete le modalità per acquistare il DJI Spark in Italia.

Funzionalità del DJI Spark

La principale novità dello Spark è la modalità di controllo “a gesti” (PalmControl). Il mini drone è in grado di riconoscere i movimenti della mano, che utilizza come istruzioni di volo. Con la tua mano, puoi farlo spostare, allontanarlo, scattare un selfie o richiamarlo per farlo atterrare. Il target qui sono tutti coloro che amano viaggiare: la modalità PalmControl permette di scattare foto aeree, allo stesso modo di una fotocamera compatta.

Se desideri provare le classiche sensazioni di volo di un drone, puoi pilotare lo Spark con il tuo smartphone e il telecomando (compreso nel pacchetto). Tutte le funzionalità avanzate sono disponibili nell’applicazione DJI GO 4.

Acquistare

Oltre alle modalità di scatto presenti sui precedenti droni del marchio cinese, lo Spark ne possiede due nuove. La modalità “Pano” permette di realizzare panorami orizzontali e verticali spostando la capsula e montando le varie immagini ottenute. La modalità Focus ideale (ShallowFocus) permette invece migliorare la nitidezza di una zona particolare della fotografia per conferire un effetto “a fuoco” e una leggera profondità di campo all’immagine finale.

Una nuova funzionalità, battezzata “Quick Shot”, offre quattro opzioni di volo appositamente studiate per le riprese più in voga:

  • Rocket: lo Spark parte in verticale, puntando la videocamera verso il basso;
  • Cerchio: il mini drone gira attorno al soggetto (come la modalità Punto di interesse nei modelli Phantom e nel Mavic);
  • Spirale: sale in verticale descrivendo una spirale sopra al soggetto;
  • Dronie: si allontana dal soggetto fissandolo.

Tra le modalità già note, troviamo in particolare TapFly e ActiveTrack. La modalità Sport è anch’essa presente, ma il suo funzionamento richiede l’uso del telecomando. Il ritorno al punto di partenza funziona come in tutti altri droni DJI di ultima generazione.

Camera DJI Spark

Caratteristiche tecniche del mini drone

Il DJI Spark è dotato di una videocamera in grado di scattare foto da 12 megapixel e di filmare a 1080p grazie a un sensore CMOS da 1/2,3 pollici. La capsula meccanica a due assi e la tecnologia “ultrasmooth” permettono di ridurre notevolmente le vibrazioni e l’effetto di “rolling shutter”. Il peso di 300 grammi e il modesto ingombro ti permettono di trasportarlo molto facilmente in qualunque borsa.

L’autonomia dichiarata è di 16 minuti per volo (batteria LiPo) e il drone può raggiungere una velocità di 50 km/h in modalità Sport. Lo Spark è compatibile con gli occhiali FPV DJI Goggles. Al passaggio, in modalità sport la videocamera passa automaticamente in modalità FPV, seguendo quindi l’inclinazione del drone.

Acquistare

Quanto ai colori, il DJI Spark offre cinque possibilità: cima bianca, cielo blu, prato verde, magma rosso e alba gialla. È dotato di una videocamera con stabilizzazione a 2 assi, un VPS (l’equivalente di un GPS per interni), un rilevamento 3D sul davanti, il GPS e il GLONASS, un ricevitore per l’inerzia e 24 processori. Lo Spark è in grado di rilevare gli ostacoli a 5 m nella parte anteriore e può restare in volo stazionario fino a 30 m di altezza.

Il live stream in volo ha una portata fino a 2 km a 720p, naturalmente con il telecomando, dato che il Wi-Fi non può coprire una distanza del genere. Si ricarica via USB.

Ci resta da dire che questo modello è ancora più semplice da utilizzare: decolla direttamente dal palmo della mano e può essere controllato con i gesti. Non è nemmeno più necessario usare uno smartphone o un telecomando per pilotarlo.